ASD ROMANA vs FRECCE ROMANE 29-20 CATGORIA SCOIATTOLI

19.11.2017 12:00

ASD ROMANA vs FRECCE ROMANE 29-20 CATGORIA SCOIATTOLI

Seconda partita per i “MINIGNOMI” della ROMANA, contro un avversario davvero molto preparato, per bravura per esperienza e per età, il gruppo delle Frecce Romane, è un elite  di 2009, squadra molto tecnica e grintosa, omogenea e determinata, il gruppo dei piccoli “Squaletti” eterogeneo per età ed esperienza per provare a contrastarli, dovrà assolutamente ricorrere a tutte le proprie energie, e fare gli straordinari, fare tesoro dei consigli degli  istruttori e ogni atletino dovrà riuscire soprattutto ad  attingere al lavoro che fino ad oggi ha svolto in palestra. Non impossibile, ma certamente difficile prevalere oggi. Inizia la gara e il primo tempo contro ogni pronostico finisce 10-4 per i “Minignomi”, grazie soprattutto ad un Minicassieri in forma straordinaria. Secondo tempo (c’era da aspettarselo) 0-4 gli avversari ristabiliscono la parità.7-2 nel terzo periodo, e 0-2 alla fine del quarto. Ancora parità, e le cose si mettono male quando il quinto tempo si chiude 6-8. Sesto ed ultimo tempo e anche se gli Squaletti sono in vantaggio 23-20 se non si vince l’ultimo parziale, non sarà abbastanza, perché in questa categoria vince chi si aggiudica il maggior numero di tempi di gioco sui sei previsti, anche pareggiare non sarà sufficiente, serve una vittoria, una vittoria con qualsiasi risultato, “Così è…” 6-0, Tempo e partita alla Romana.

MINICASSIERI 16 P.ti Sicuramente risulterò noioso, e ripetitivo, ma caro “Super Valerio”, anche oggi hai fatto un lavoro straordinario, umile, concentrato, determinato, infaticabile (chiedi a mamma e papà cosa significa questa parola così strana). Non immagini nemmeno quanto bello è vederti giocare così bene. Bravo. ROMAN0 Molto intraprendente e rapido, sempre pronto ad affrontare il suo avversario, senza paura e senza nessuna incertezza.MINITERRASINI2 P.ti Come per Valerio, anche con lui devo ripetermi nei complimenti, un 2010 davvero bravo con un’intelligenza sportiva fuori dal comune, anticipa e anticipa e ancora anticipa ogni avversario in possesso della palla, risparmiando il gravoso compito a molti dei suoi compagni. COLLALTI4 P.ti Molto bravo in difesa, e bravo soprattutto nella profondità, anche lui è un 2009 in gamba, oggi al suo primo ingresso ha saputo tenere alta la squadra, e le sue incursioni soprattutto a destra sono state decisive. In evidente crescita. MANZO 4 P.ti Uno “Scugnizzo” che tutti vorrebbero in squadra, però ce lo abbiamo solo noi al Torricelli, propositivo e puntuale in ogni azione. Spero sempre nei suoi canestri, primo perché così è maggiormente soddisfatto, secondo, per godermi le sue splendide sfilate con il sorriso alla Humphrey Bogart. CAROLON Contributo importante anche quello di William, difende, attacca, passa e tira, esercitando così tanto tutti i fondamentali, la direzione è sicuramente quella giusta, bravo. MAZZELLA 3 P.ti Samuele è il bambino che ha fatto il maggior numero di progressi in brevissimo tempo, nella prima partita è mancato il suo contributo, oggi no! Il supporto che ha dato alla squadra è stato senza dubbio fondamentale, alla riuscita di questa impresa. Il più rapido a guardare i compagni smarcati. VOLUME Peccato per il canestro mancato, anche oggi avrebbe meritato, soprattutto perché tra i meno esperti, è sicuramente uno degli atletini che ha fatto più passaggi funzionali, per non parlare della “Lotta Greco-Romana” che instaura contro ogni avversario. ILLUMINATI, Bravo e rapido sulla fascia destra, autore di molti passaggi che hanno poi portato al contropiede e al canestro, in parte anche lui meritava il suo canestro personale. Nota personale, non sbaglia mai una posizione e un recupero in difesa, davvero molto difficile essere così costanti. GIOMBINI MARSEL Sicuramente molto emozionato, ha vissuto la sua prima gara, come logico fosse, con un po’ di freno a mano tirato, i suoi movimenti però, anche se appunto molto emozionato, sono stati tutti quanti giusti, sarà bello vedere l’evoluzione e i miglioramenti di questo ragazzino già a partire dalla prossima gara. GIOMBINI ENEA Visto che sono gemellini, hanno voluto somigliarsi anche nell’approccio alla loro prima partita, una grande tenerezza fanno tutti i bambini nelle loro prime partite, impacciati ed emozionati, poi dopo tre quattro gare, bisogna legarli, perchè non si fermano più. Ricordiamoci tutti queste parole, e questa sua timidezza, in modo da fare il doveroso confronto e i complimenti nelle gare di fine stagione. Questa partita è stata una delizia, perché non è facile capovolgere i pronostici quando a confrontarsi sono squadre di bambini così piccoli, diciamo che quando in gioco ci sono differenze tecniche, di età e di esperienza, non è propriamente un gioco da ragazzi attingere a risorse così solide, per poter soppiantare tutte le differenze, si fatica anche da adulti quando c’è consapevolezza di essere svantaggiati a trovare le risorse, figuriamoci in bambini così piccoli quanto deve essere proibitivo, eppure è successo proprio questo a parer mio, i bambini non hanno avuto alcun dubbio sui propri mezzi e quindi sulla solidità del gruppo, e solo un’importante fede verso questa loro entità e coesione, fiducia e stima l’uno dell’altro  può aver fatto la differenza permettendogli poi di vincere bene la gara. Per questi miracoli che arrivano dalla condivisione, quella vera e pura, mi sento di fare a tutti gli atletini un grande e caloroso applauso.